Laghi della Crosa: il sogno è ancora vivo

In tutti questi anni spesi a vagabondare per le nostre valli, sulle rive di tali reconditi specchi d’acqua ho avuto l’occasione di avvicinarmici soltanto ora. Nei miei pensieri, questi magnifici occhi color turchese significavano “stupendi”, “assolutamente da vedere” e che “mio nonno ci andava a pescare”. Appena saputo di un’occasione particolare per cui sarebbe stato un peccato non approfittare, ho raggiunto i laghi in soltanto un minuto, con un bel tiro di elicottero! 🙂

Continua…

Umiltà

Mi è stato ripetuto più volte – e ringrazio la voce dei miei mentori – mentre miglioravo di grado in grado nell’arrampicata sportiva: “Sei bravo, ma per raggiungere realmente il tuo traguardo non dimenticarti che ci vuole soprattutto una buona dose di umiltà!”. Due giorni fa pensavo di aver capito la morale; invece non è proprio così…

Orione, il cacciatore che ispira i miei sogni fin da bambino

Continua…

Back To The Wild

Dopo l’esperienza “turistico-affollata” di settimana scorsa sullo Jungfraujoch, mi sono di nuovo concesso qualche posticino appartato, un territorio dal carattere fortemente selvaggio, un alpinismo dal sapore antico e dal dislivello considerevole, ma soprattutto… NESSUNO IN GIRO! Come dice un amico d’oltregottardo: “Questo E’ il Ticino!”.

Continua…

Sulle Alpi da turista

Siamo arrivati con l’auto fino in Giappone?! E’ il primo, confuso, pensiero che mi frulla in mente quando parcheggiamo all’ Hotel Derby di Grindelwald. Alle mie spalle però non c’è il Fuji ma l’Eiger; meno male, siamo ancora in Svizzera. E’ impressionante come 70-80 persone su cento qui abbiano gli occhi a mandorla! Per due giorni, in mezzo a tutti questi turisti accaniti armati di fotocamera, ho deciso di fare il turista pure io!

Continua…

Buon compleanno, Svizzera!

Nella foto di copertina: un nome che in Ticino bisognerebbe ricordare!

Quassù abbiamo involontariamente reso omaggio agli eroici degli anni ’30, cavalcando uno storico itinerario e riesumando un libro che vi ha resistito per almeno 60 inverni e forse di più (le prime pagine erano, purtroppo, illeggibili)!