Relax

Negli ultimi giorni ho visto un po’ di tutto: sentieri senza sentiero nella giungla estiva, scivoli e pareti di neve nell’inverno ormai residuo, occhi di ghiaccio incastonati nel verde, un tosaerba rosso fiammante, una sdraio e un ombrellone. Montagna in relax e relax in montagna? Entrambe le cose.

Lago di Stabbio

Continua…

Polenta & Piora

E’ un lunedì, è un giorno festivo. Dolce risveglio col sole già alzato al suono di campanacci bovini e nel mormorio della cascata in sottofondo a colmare il vuoto tra gli accordi stonati dei rintocchi. Apro il battente alla finestra ed il micio tigrato, sempre accosciato al solito posto, osserva curioso e mi saluta ammiccando. Nemmeno una nuvola giace nel cielo, aria limpida ma poi farà caldo e per ottenere un po’ di ristoro meglio salire ancora più in alto!

Specchio di Tom

Continua…

Guardare lontano

Seppur percepisco il richiamo delle rocciose pareti verticali, il sentiero in disuso che si snoda entro il ripido terreno selvaggio al momento mi trasmette ancora delle emozioni superiori. Impressioni, per così dire, più “umane”. L’uomo bipede è fatto per camminare ma sa usare le mani laddove servono. Se serve tirare tacchette coi polpastrelli o infilare le dita nelle fessure rispondo che sì, può servire anche quello. Se però la mente “guarda altrove” è meglio lasciarle stare.

Uomo che vede

Continua…