Per veri intenditori

Un poggio dal notevole spessore panoramico (e polveroso); lo sa bene il sottoscritto, lo sa bene anche un signore del monte di sotto il cui nome inizia con G. Neve quasi immacolata nonostante il forte vento da Nord del giorno prima, qualche “wuuum” di assestamento udito tanto per ricordarci che oggi non si scherza ma nulla più.

Ready to ride

Continua…

Pulvernüll

“Andiamo una volta di là, oltretutto troveremo anche la polvere!” Proposta accettata all’unanimità, per la gioia dell’amico targato GR. Optiamo per una cosa facile, divertente e non impegnativa: il Guggernüll. Toponimo che alle mie orecchie risuona piuttosto come un nonsoché carnascialesco. Per non contare i tentativi spesi in ufficio con il mio collega (che è di madrelingua d’oltregottardo) per pronunciare correttamente “Gemschschluecht“, il nome della selletta posta un poco più a Sud della vetta!

Continua…

Powder Fun!

A mio modo di vedere, la neve è una macchina del tempo; ha il potere di farti ritornare bambino, o perlomeno ha il potere di costringerti a comportarti in modo infantile. Per citare qualche esempio, quando scendo camminando da un pendio estivo, di solito non mi metto ad urlare “yuuuuuhuuuuu”! Non salto e non mi tuffo nelle pietraie, tantomeno non raccolgo sassi per tirarli addosso ai miei soci.

I bambini del weekend erano almeno due nelle immediate vicinanze, senza contarne altri probabilmente in giro altrove!

Easy peasy

Continua…

Che fretta c’era?

Maledetta Primavera! O forse sarebbe meglio dire “Maledetto Inverno!”. Nel week-end appena trascorso si è visto un po’ di tutto: neve rigelata, polvere (sì! ma poca), neve-palta (grazie Mac per il termine), neve-plastica (nuovo termine, Mac prendere nota), neve non meglio identificabile, colate spontanee, “crêpes suzettes” e “brioches”, caldo, fresco, sole, nebbia, fiocchi di neve, gocce di pioggia, ganne di sfasciumi, drose, rododendri e cespugli vari affioranti, crochi e primule, ciuffi d’erba e praterie, cascatelle rigogliose, sentieri estivi già ben identificabili in quota, ubriachi erranti che hanno lasciato tracce di salita da premio nobel, perfino gente in giro in mutande… 🙂

Continua…

Onserpowder

Se non si sale al Munzelüm, dolce panettone onsernonese alquanto delizioso, mentre nevica copiosamente (o immediatamente dopo) quando altrimenti lo si farebbe? E’ comunque vero che oggi non ci sarà un gran fondo, questa è la prima importante nevicata di un inverno piuttosto esotico a lasciar finalmente il segno anche al Sud delle Alpi – ed era anche ora! – dunque troveremo sì una gran polvere, ma adagiata sul paglione.

Continua…

Wild County

Due giorni entusiasmanti, vissuti all’insegna di una gran quantità di neve polverosa. Nonostante le condizioni meteo avverse e la situazione valanghe quasi proibitiva, non si può dire che sia rimasto in casa ad osservare tutto il bengodi del weekend appena trascorso. E fu così che ho scoperto discese che fino a ieri non avrei immaginato.


Continua…

Cartoni… animati

Ogni cima, qualsiasi cima, ha una sua particolarità. Non importa se bella o brutta, se è frequentata o non, alta o bassa, facile o difficile. Ce l’ha. E conserverà sempre un particolare che ci permetterà di ricordarla. Quella di oggi, una modesta elevazione alta poco più di 1900m, invasa dai larici ma degno balcone leventinese, sarà da noi ricordata per i suoi tosti (ma non obbligati) 100m finali.

Continua…